Gli orologi da torre Trebino - la giornata
24 marzo 2010

Il ritrovo ?al casello autostradale di Recco, vicino a Genova, da dove ci si dirige verso le colline. Il paese di Uscio, la nostra meta, ?a circa dieci chilometri. Ci si ferma nella piazzetta, dove ci sono la chiesa e il monumento ai caduti, si passeggia per le viuzze e si mangia una focaccina. Poi al bar della piazza, per il consueto caff?del mattino, facciamo casualmente conoscenza con il sindaco, il titolare dell'azienda Trebino e il proprietario del ristorante dove si andr?a pranzo. In fondo al paese si trova la fabbrica Trebino, con annesso il museo dell'orologio da torre. E' il nipote Davide a farci da guida appassionata e ad illustrarci con competenza i segreti degli orologi esposti. La storia di Trebino inizia nel 1824 con la costruzione e l'installazione di un orologio a Genova. Nel museo, piccolo ma unico al mondo, sono raccolti alcuni pezzi storici, smontati e opportunamente restaurati, di grande valore. Si parte dal pi? vecchio, completamente meccanico e risalente al XVI secolo, per arrivare a quelli elettronici dei giorni nostri: una vera e propria storia dell'evoluzione degli orologi da torre. Dopo le rituali foto, tra le campane e gli orologi, Davide regala un campanello, marchiato Trebino, che verr? usato da Gigi nelle riunioni del Circolo Culturale La Barcela. Ci dirigiamo poi ancor pi?nell'entroterra per arrivare al ristorante Chiapparino dove i titolari, fratello e sorella, ci aspettano per un pranzo a base di piatti tipici liguri con cucina casalinga.

Il pomeriggio ?dedicato alla visita del cimitero monumentale di Staglieno, a Genova, uno dei pi?importanti d'Italia. Ricchissimo di storia e di tombe monumentali dove riposano anche alcuni personaggi che hanno fatto la storia d'Italia. In pi?di 333.000 metri quadri di superficie sono ospitate oltre 110.000 tombe. tra queste quella di Giuseppe Mazzini (1805-1872), genovese, uno dei padri del Risorgimento italiano. La nostra visita contempla anche la moderna cappella dove ?sepolto il grande cantautore e poeta Fabrizio De Andr?/b> (1940-1999) e la tomba dell'indimenticato attore dialettale Gilberto Govi (1885-1966). All'uscita di Staglieno un ultimo bicchiere sancisce la chiusura della giornata.

The watch is equipped with replica rolex the latest Rolex automatic winding movement 3132, the movement replica watches has the Swiss official Observatory certification, and, like all the replica watches uk Rolex movement, with the well-known replica watches accuracy and reliability. Patented replica rolex blue Parachrom gossamer offers excellent impact resistance, magnetic field and temperature variation.

Gli orologi da torre Trebino

la giornata

i partecipanti
e il ristorante

galleria fotografica
1 - 2

link utili

freccia.gif (904 byte)

torna alla home