Tazio Nuvolari - la giornata
14 maggio 2002


L’appuntamento è direttamente a Mantova, in piazza Broletto, nel centro della città. Giusto il tempo di un buon caffè sotto i portici prima di entrare al Museo che è stato dedicato ai due eroi sportivi mantovani: Tazio Nuvolari, spericolato e inarrivabile pilota di automobili e motociclette, e Learco Guerra, campione del mondo di ciclismo, specialista nelle prove contro il tempo.

Il museo è piccolo, quattro sale dedicate a Nuvolari e due a Guerra, ma ricco. Raccoglie i trofei, le targhe, le coppe e le medaglie vinte dal Mantovano Volante, ma anche altre testimonianze preziose delle sue innumerevoli vittorie: lettere autografe, caschetti, guanti, occhiali, tute e l'inseparabile maglia gialla che Nuvolari utilizzava in corsa. In evidenza anche la famosa tartaruga d'oro ("All'uomo più veloce, l'animale più lento") che Gabriele d'Annunzio regalò a Nuvolari poco prima che vincesse la targa Florio del 1932. E poi i modellini di tutte le sue auto e un breve film, proiettato in continuazione su un grande schermo, che documenta la carriera sportiva del campione. Una seconda sezione ospita anche memorie di Learco Guerra, soprannominato la "locomotiva umana". Anche qui, in grandi teche, le maglie rosa da lui vinte nel Giro d'Italia e quella iridata nel Campionato del mondo, le bici utilizzate, fotografie, cimeli.

Al termine della visita ci raggiunge Massimo Bellini, presidente dell’Associazione Cuochi Mantovani. Con lui ci rechiamo a Cavriana per visitare una locale azienda agricola produttrice di vino, dove siamo anche ospiti per il pranzo.

Poi si va a Goito presso un locale caseificio per vedere come si produce il rinomato Grana Padano

Per chiudere la giornata viene distribuita a tutti i partecipanti copia di un bellissimo breve racconto dedicato al grande Tazio: Nuvola, di Ugo Ricciarelli, tratto dal libro “L’angelo di Coppi”.

Tazio Nuvolari

la giornata

i partecipanti
e il ristorante

una canzone 
per Nuvolari

Learco Guerra

galleria 
fotografica

link utili

freccia.gif (904 byte)

torna alla home