Ugo Tognazzi

tognazzi1.gif (13977 byte)Ugo Tognazzi, nato a Cremona il 23 marzo 1922, attore di grande successo e popolarità, è stato uno dei principali interpreti della commedia all'italiana.
Esordisce dopo la guerra come attore di rivista e di avanspettacolo. Nel 1951 incontra Raimondo Vianello con cui forma un'affiatatissima coppia comica prima a teatro e poi in televisione nel fortunato varietà "un, due, tre" di Garinei e Giovannini. Dalla Rai verranno però cacciati nel 1960 per una battuta imprudente sull'allora Presidente della repubblica Giovanni Gronchi. 
Al cinema esordisce nel 1950 con "I cadetti di Guascogna" sotto la regia di Mario Mattioli e accanto a Walter Chiari. Nei primo dieci anni di carriera cinematografica interpreta più di 40 film, ma è nel 1961 la svolta con "Il mantenuto", diretto da lui stesso, e con "Il federale" di Luciano Salce. I suoi più grandi successi sono legati al cinema satirico (da "I mostri" a "La grande abbuffata", da "Amici miei" a "Il vizietto") ma è con un ruolo drammatico, in "La tragedia di un uomo difficile", che nel 1981 viene premiato con la Palma d'Oro al Festival di Cannes. Sua grande passione era la cucina e pubblicò anche un libro di ricette.
E' morto a Roma per una emorragia celebrale ed è sepolto a Velletri.

Ugo Tognazzi

la giornata

i partecipanti
e il ristorante

galleria
fotografica

link utili

freccia.gif (904 byte)

torna alla home   novità